cittadisalemi.net

La dominazione greca

Guerriero  siciliotaLa comune origine elima fu sicuramente il motivo che determinò la scelta degli abitanti di Halyciae (Salemi) a seguire la politica di Segesta, città dove si centrava lo sviluppo della civiltà degli elimi, contro le mire espansionistiche e la prepotenza dei greci che erano insediati nella vicina Selinunte.

L'emigrazione dei greci verso la Sicilia, avvenuta tra l'ottavo ed il quinto secolo prima della venuta di Cristo, creò uno stato di dominazione sulle popolazioni indigene e su quelle che lì erano arrivate da altri posti. Segesta, città elima, pur subendo nei costumi l'influenza ellenistica non fu disposta a seguire l'arroganza e la sottomissione economica dei greci. Ma anche sul versante orientale dell'isola ci fù un netto rifiuto a tale preponderanza, molti furono i contrasti tra gli indigeni siculi e i greci conquistatori. A scuotere gli animi, in quei posti, per dar loro un senso nazionalistico e seguire gli ideali d'indipendenza e libertà fu un principe siculo, Ducezio. Egli raccolse addirittura in una lega, alcune città sicule per coordinarle attraverso lotte armate, contro i greci prevaricatori. Il movimento ebbe un buon successo, Ducezio ingaggiò e vinse molte battaglie contro i greci. Conquistò molte città sotto l'egemonia greca e fondò anche un "Regno Siculo". Il suo sogno però si infranse contro la preponderanza numerica che i greci possedevano, non durò molto. Sconfitto dalle milizie siracusane fu imprigionato ed esiliato in cambio della sua vita. Tentò una seconda volta a riprendere la sua missione, ma non ci riuscì.
La Sicilia di allora tuttavia, sebbene innervata da queste lotte contro i greci, ebbe da questi molti vantaggi dovuti agli scambi economici e culturali che in essa avvenivano. Uomini come Archimede da Siracusa, Eschilo, Platone e Gorgia da Lentini, in questa terra di Sicilia arricchirono le loro ispirazioni e il loro patrimonio culturale, dando ancora oggi un marcato esempio di civiltà, in tutto il mondo.

e-max.it: your social media marketing partner

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Privacy Policy