cittadisalemi.net

Il Giardino acquatico ( 2 )

ninfeaAll’ambiente delle sommerse segue quello delle “ninfee”, questo genere di piante dalle foglie galleggianti, ma anche le vere e proprie galleggianti come la “salvinia” o la “lemna”, ombreggiando la superficie del laghetto, creano in profondità condizioni sfavorevoli alle alghe.

Un “tappeto” galleggiante di piante crea inoltre un rifugio sicuro, una integrazione per la dieta degli organismi erbivori, nonché un microcosmo per lo sviluppo di numerosi microrganismi acquatici. A proposito delle “alghe”. Sono le prime a colonizzare un ambiente acquatico e la loro presenza in eccesso rappresenta un problema non solo dal punto di vista estetico (acqua verde), ma anche per la salute delle piante e degli animali che in esso vivono. Un eccessivo sviluppo algale, soprattutto presso la superficie di uno specchio d’acqua, comporta infatti una limitazione degli scambi gassosi con l’esterno. Inoltre, con la morte delle alghe, si ha una forte diminuzione di ossigeno a causa della loro decomposizione, ma anche la liberazione di ammoniaca, metano e acido solfidrico per i processi di putrefazione e fermentazione che si instaurano. Ma niente paura, le piante aiuteranno a controllarle.

Typha latifoliaNella zona che si avvicina alla riva, dove l’acqua ha una profondità di circa 10-20 cm, troviamo le piante “palustri”, una via di mezzo tra piante acquatiche e piante terrestri. Esse infatti hanno l’apparato radicale completamente immerso nell’acqua ma sviluppano foglie e fiori fuori da essa. Sono piante, come ad esempio lo “scirpo”, i “giunchi”, le “iris” o le “canne di palude” che vengono impiegate per la fitodepurazione, cioè per la depurazione naturale delle acque reflue domestiche, agricole e talvolta industriali avendo grandi capacità di assorbire le sostanze inquinanti disciolte in acqua.

Le piante palustri sono essenziali nei laghetti ornamentali, sia perché come abbiamo visto aiutano a mantenere pulita l’acqua assorbendo grandi quantità di nutrienti, ma anche per dare un maggiore aspetto naturale e un maggior senso di dinamicità al laghetto stesso.Nella realizzazione di uno specchio d’acqua è importante progettare accuratamente come integrare il laghetto con il resto del giardino ed in particolare quali piante mettere sulle rive. Le piante dette da “terreno umido” o da “riva” avranno questo compito. Si tratta di piante che hanno sempre bisogno di terra umida per vivere ma non tollerano le radici costantemente in acqua. Esse hanno la funzione di estendere l'area attorno al laghetto, riducendo la discontinuità con il resto del giardino. Come risultato finale queste piante danno l'impressione che il giardino acquatico sia più grande di quanto non lo sia in realtà. L’impiego delle ultime due “categorie” di piante di cui si è parlato (palustri e da riva) è fondamentale sia per dare un aspetto più naturale ad un laghetto ornamentale, ma anche perché in queste zone di acqua bassa e di terreno umido, trovano rifugio moltissimi animali. Nella ricostruzione di un giardino acquatico, è buona norma prevedere e favorire l’insediamento della fauna locale come rane, rospi, raganelle, tritoni, salamandre, bisce d’acqua, sia con la giusta scelta della flora ma anche con qualche piccolo accorgimento da attuare in fase di progettazione come ad esempio la realizzazione di sponde che dovranno digradare dolcemente facilitando l’entrata e l’uscita di tali animali.

colombaccioIl laghetto attirerà anche la fauna “volante”, stanziale e migratoria. Colombi, colombacci, merli, storni, passeri e altri uccellini verranno ad abbeverarsi e a rinfrescarsi nelle afose giornate estive ed invece uccelli insettivori come rondini, rondoni e pipistrelli, sorvolando lo specchio d’acqua, contribuiranno a tenere sotto controllo i fastidiosi insetti. Un laghetto ornamentale nel proprio giardino risponde al desiderio di creare e conservare un angolo naturale sano ed equilibrato consapevoli del fatto che esso è un vero e proprio valore, sia dal punto di vista naturalistico che personale perché ad esso dedichiamo ogni momento del nostro tempo libero, le attenzioni necessarie,   l’amore e il rispetto che sentiamo e dobbiamo alla natura.

e-max.it: your social media marketing partner

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Privacy Policy